Festa del Cuoco 2018

La FdC nella nuova parrocchia del Cappellano APC.Cz don Enzo Iezzi!

Nemmeno a farlo apposta riusciva meglio, far coincidere la Festa del Cuoco dall’APC.Cz con i festeggiamenti per la nuova parrocchia del nostro Cappellano don Enzo iezzi.

Foto nel resto dell’articolo:-)Si tratta della comunità di Squillace centro. Svolta la professione di fede, don Enzo, a cui viene affidata la guida delle parrocchie di S. Maria Assunta e di San Pietro, ha rivolto un saluto alla comunità, nella quale torna dopo ben 23 anni dal suo incarico di amministratore della parrocchia di San Pietro. La solenne concelebrazione eucaristica è stata presieduta, nella basilica concattedrale, dal vicario generale dell’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace, mons. Gregorio Montillo, il quale ha portato il saluto dell’arcivescovo mons. Vincenzo Bertolone e del commissario prefettizio di Squillace, Giuseppe Belpanno. Erano presenti diversi sacerdoti del comprensorio, autorità civili, tra cui il sindaco di Chiaravalle Centrale Domenico Donato, i familiari e tanti amici provenienti anche dalle località in cui don Enzo è stato parroco, tra cui Satriano e Chiaravalle. Tra queste era presente anche un gruppo dell’Apc.Cz, che ha offerto a don Enzo i “Caracciolini”, divenuti ormai famosi come i dolcini di san Francesco Caracciolo, patrono dei cuochi d’Italia.

A don Enzo, parroco di Santa Maria Assunta e di San Pietro a Squillace, gli auguri più belli da tutta l’Associazione Provinciale Cuochi Catanzaresi!

Questa voce è stata pubblicata in Associazione. Contrassegna il permalink.

1 risposta a Festa del Cuoco 2018

  1. Domenico scrive:

    Come spesso si dice .. nulla accade per caso. Cosi una Serata proibitiva con pioggia e vento , si è trasformata nella suggestiva e SS Chiesa di Squillace , in una bellissima cerimonia ecclesiastica in Onore al nostro Cappellano Don Enzo Iezzi , cui noi presenti in una Chiesa gremita di fedeli abbiamo potuto onorare e unitamente Festeggiare il Nostro Patrono San Francesco Caracciolo. Basta crederci , noi ci abbiamo creduto. Cordialmente Mimmo Tropea.

I commenti sono chiusi.